lunedì 12 ottobre 2009

Tu chiamale se vuoi … 7 pere

(nella foto sopra, ... ormai tutta Merano è ricoperta dai manifesti del nostro "Last man standing" Gianni Reale, ma come si conclude la frase??? Sono Gianni e sono ... )

Finalmente prima di campionato per l'Under 21 bubina, che è subito impegnata nella trasferta più lunga e stremante di tutto il campionato … direzione Este, un borgo dimenticato persino dagli stessi abitanti in provincia di Padova. L'orario di convocazione per la partenza ci consente di andare a svegliare noi i mastri fornai cittadini, e di andare a dire al gallo di turno che può dormire ancora qualche oretta prima di svegliare la città. Il clima pre-partita sembra tutt'altro che teso, anzi, sembra piuttosto russante, con una situazione di coma generale nei due pulmini; ma appena sbarcati sul suolo "estino" i Reale-boys paiono risvegliarsi dal proprio torpore, incanalando la loro attenzione sull'interno del bell'impianto sportivo del PalaEste. Ovviamente l'ultimo a presentarsi all'appello delle due squadre non è l'arbitro, bensì il custode (sarà un vizio, ndr) che viene pesantemente apostrofato dalle due squadre. Finalmente, dopo un lungo riscaldamento degne delle campagne di Russia, si parte agli ordini di Mister Vanin e di Mister Reale, fresco di patentino e appena ristabilitosi da uno scomodo impegno ospedaliero. Pronti via e già sopraggiunge il vantaggio. Calcio d'inizio per i Novini (chimarli Athesini potrebbe trarre in inganno viste le origini, ndr) ma Carati in pressione sradica subito la sfera dai piedi di Scaprin e serve il "Golden Bocia" Trunzo che rigioca ancora per "Robben" la bola, che viene destinata in spaccata all' angolino sul secondo palo. 1-0 Bubi dopo 19'' di gioco. Il Bubi insiste, ma non trova il raddoppio per questione di centimetri sulla conclusione di Trunzo da fuori e per una talpa sbucata dal parquet su un rasoterra di Vanin (nell'occasione la palla compie un rimbalzo innaturale, ndr). I padroni di casa tentano una reazione, ma vengono contenuti dalla "Muraglia Cinese" edificata da Melfitano (che prova amiciiiii, ndr) e Trunzo (non quello forte ma ci accontentiamo lo stesso, ndr) e così mi me ne sto tranquillo in panciolle sull' amaca fissata ai due pali della porta, a contare le persone in tribuna. Al 7' però il mio conteggio si deve interrompere (cavolo ero arrivato a 42 persone, mica pizza e fichi, ndr) perché Trunzo raddoppia … ancora una triangolazione " a doppia mandata", prima Carati e poi Vanin e palla in mezzo per il più semplice dei tap in. 2-0. Decidono allora di farsi vedere i Novini, ma il tiro ad incrociare sul primo palo è ordinaria amministrazione, anche se me scoccia esserme alzato dall' amaca. Ancora un'occasione per la Nova con una punizione dagli 8 metri dove devo sistemare di peso la barriera dato che il Golden Bocia, ipnotizzato da non si sa quale gnocca in tribuna al grido " Sinistra" se ne andava per funghi e fagiani a Destra. Tiro di Morello doppio intervento stinco mio e caviglia del Bocia e palla che scivola in fallo laterale. Di nuovo Bubi che in 3 minuti allunga sul 4-0, prima con Carati di prepotenza e poi con Melfitano che parte dalle retrovie, dribbla secco un uomo, cede a Vanin in fascia, che fa venire la nausea al numero 8 di casa, e rimette in mezzo per l' accorrente Melfitano che di giustezza insacca. Ancora 5' da giocare, ma con il bonus falli esaurito. Si lascia allora più spazio alle offensive avversarie, ma dietro la saracinesca è abbassata, anche quando Capuzzo attenta ai miei gioielli di famiglia in uscita. Ancora Bubi al 17' quando dopo un lancio totalmente errato di Carturan, il Bocia che fa velo in fascia, lasciando palla a DiMauro, che salta netto un' avversario e rimette in mezzo per Trunzo il quale realizza la sua prima doppietta in giallorosso. L'occasione più ghiotta per i novini capita al 18' quando Morello scarica in diagonale per Scaprin che si ritrova faccia a faccia con me, ma si perde in qualche finta di troppo, consentendomi di chiudere lo specchio. Primo tempo che si conclude con il parziale tennistico di 0-5 per gli ospiti. Al rientro in campo cedo giustamente il posto di guardiano dei pali al promettentissimo Puffino "Goku" Vanin, che può godersi tranquillamente i primi 10' del secondo tempo come spettatore, sia perché in 2' minuti allunghiamo di nuovo, dopo 53'' con Carati direttamente da calcio d' angolo e dopo 1'43'' con un' azione meravigliosa tutta in velocità Vanin F., Trunzo, Melfitano Carati che in spaccata "lobba" Carturan in uscita, sia perché sul gol di Morello nulla ci poteva fare vista la prima disattenzione della retroguardia bubina che lo lascia libero in posizione centrale. Il buon Luca Vanin però si rifarà alla grande per tutto il resto della gara con una serie di buoni interventi a salvaguardare l'aspetto di "Batosta" che aveva assunto il risultato. Dal 13' in poi la partita è giocata in maniera razionale e controllata dal Bubi, che però più volte va vicina all' ulteriore allungo e in modo del tutto arrendevole da parte della Nova Athesis, ormai rassegnata alla sconfitta. La gara di oggi ha evidenziato un Bubi dalle inaspettate capacità e dalla incredibile aggressività, completo e sicuro in tutti i reparti e con i giovani esordienti non menzionati ( Fiori, Fritz, Andrea Vanin, ndr) subito integrati alla grande in un gruppo che è la vera forza di questa squadra. Nova Athesis molto fisica, ma poco concreta che ha pagato lo stato di forma dei meranesi e la troppa dipendenza dalle giocate del suo leader Morello.

Gli altri risultati delle gare di oggi del girone veneto:
Diavoli Rossi vs Futsal Carmenta 3 a 1
Futsal Bolzano vs Verona 3 a 9
Green Tower vs Luparense 5 a 5
Petrarca Padova vs Povoli Team 1 a 2
Vicenza vs Tezze Pugnello 9 a 1

Salumi con cacio e pere, Bandito nr. 23

Nessun commento: