martedì 22 settembre 2009

Vanin si da alla matematica … 3 x 1 uguale???

(nella foto sopra, il "golden bocia" Stefano Trunzo che venerdì ha festeggiato il compleanno ... a fine serata sarà stato in queste condizioni???)

Anche se ci stiamo ancora barcamenando nel mondo sommerso della Coppa, quella di venerdì sera al PalaRoen era una partita che iniziava a scottare, come una teglie della pizza in una rosticceria degli inferi … sul campo reso luminescente dal sorriso a 24 carati del Bandito nr.14 (mi sa che l'è parente de Mario Mentadent, ndr), si affrontavano C5BZ e Bubi … vediamo come l'è andata la fasenda …
Dopo l'ormai classica fase di studio/biblioteca/stanza del tè iniziale, ci pensa lo gnomo DiMiccio a scaldare le mani ad un infreddolito Tabia (nota di merito alla sua maglia, che ricorda quella del portierone spagnolo Luis Amado … l'unico portiere al mondo col look di Danny Zuko, ndr) che mette in angolo .. ancora C5, e questa volta col promettentissimo Under21 Michelino Salvi, che sul più bello si fa impaurire dalla brutta faccia del "Mostro" che mette in angolo. Gli ingranaggi bubini minuto dopo minuto iniziano ad oliarsi, proprio come la parte intima femminile con l'ausilio del Vagisil … Benazzi prova a scardinare il fortino ci-cinquino su punizione dai 7 metri, ma "mighty" Marinelli si traveste da mongolfiera (quella con cui Phileas Fogg ha girato il mondo, ndr) e mette in angolo … "freezer" (antagonista di Goku in Dragon Ball, ndr) Facchini sforna un assist "caramellato" per l'accorrente "zanzara" M.Trunzo, conclusione di prima intenzione e palla che inizia una storia d'amore col palo modello "via col vento" … qualche istante dopo è ancora Facchini a dominare la scena, ricevuta palla spalle alla porta usa DiMu come palo della lap-dance e conclude di prima intenzione facendo barba e capelli al palo (nota per la finanza, giuro che non ho visto rilasciare la fattura, ndr). Gli uomini di Salvagno non stanno di certo in "panciolle" a vedere i Vanin Boys che galoppano per il campo e saltano staccionate come nella pubblicità dell'olio Cuore … ecco che un'incursione centrale di "marines" Crepaldi, che libera in banda destra Somma … tiro secco dagli 8 metri ad incrociare, con Tabia che mette in angolo di piede, dimostrando che due numeri in più sulla scarpa destra hanno sempre il suo perché. La frazione di gioco prende l'andazzo del Morgan (ricordate la nave pirata delle giostre metà anni 90'???, ndr), spostando il raggio d'azione da un'area all'altra in un battito di ciglia … Carolo lavora un bel pallone con l'arte manifatturiera di un falegname Gardesano e scarica per "Clifford Yuma" Carati ben appostato al limite dell'area … sassata, ma Marinelli c'è, facendo diventare una parata da livello di difficoltà 8 in una passeggiata fra i mandorli in fiore. Sommacampagna si fa sempre trovare pronto in fascia destra, e nell'ennesima imbeccata fa partire una Jeep con tanto di rimorchio verso la porta di Tabia … la sfera si accomoda con il fragore di un cestello di bicchieri che s'infrange dopo 30 piani di cadutta sulla traversa, e sulla conseguente ribattuta Crepaldi si fa spaventare dal fantasma formaggino in villeggiatura in via Roen e mette a lato da ottima posizione (va detto che il buon Teo non è al meglio delle condizione, ndr). Prima che il duo arbitrale possa mandare tutti in meditazione transiberiana, ci pensa "History X" DiMauro a regalare l'ultima emozione … il DiMa dopo aver seminato avversari, aree di servizio, feste in maschera, in banda sinistra, scarica verso il centro dove appare solissimo il figlio d'arte "Goku" F.Vanin … sembra goal fatto, conseguenza del tap-in vincente, ma Marinelli la pensa diversamente, e sforna un paratone che forse neanche il Sig. Bauli avrebbe potuto fare … dolce e soffice come un pandoro. Tutti a riposo sullo 0 a 0 e spalti che si svuotano per via di una puzzetta che non ha ancora un proprietario. Il fresco venticello d'inizio secondo tempo, non crea problemi all'intestino tenue del "mostro" Tabia, che nelle uscite di piedi e pronto come Bode Miller al cancelletto di partenza … l'armata di Vanin alimentata a Puf-bacche, gradualmente invade la metà campo bolzanina … prima, M.Trunzo manda i primi segnali di fumo, inviando una posta prioritaria a Marinelli che mette in angolo, poi è "freezer" Facchini a fare una magia in banda destra, e, evitati due avversari scarica al centro, dove la punta malefica di M. Trunzo insacca in diagonale nonostante la marcatura … 0 a 1. I Trunzo & Trunzo seminano il panico fra la retroguardia del presidentissimo Benussi, e il più in difficoltà sembra l'under Zezza che abbocca sistematicamente alle finte e alla contro-finte dei due "balordi" (i suoi occhi in alcuni frangenti girano come una slot americana entrata in jackpot, ndr) … qualche istante più tardi "history X" DiMauro, ruba palla a centrocampo proprio a Zezza, scarico immediato per Facchini lanciato in contropiede, tiro e palla che s'insacca nella "grotta azzurra" fra le gambe di Marinelli … meritatissimo 0 a 2. E' Bubi rules … "mai domo" Facchini, ruba l'ennesima palla a centrocampo, fendente in fascia destra per M.Trunzo, che di prima intenzione fa partire un lob per il "golden bocia" S.Trunzo … girata al volo di sinistro e palla che s'insacca sotto misura … show time, e S.Trunzo che si fa un bel regalo per il suo compleanno (buon compleanno vecchio cialtrone!!!, ndr) … 0 a 3. Il terzo squillo meranese, non poteva lasciare impassibili DiMu & C., che di fatti si scuotono come un abete argentato durante le feste natalizie … Tabia è chiamato in causa per due volte nel giro di un minuto con tiri da fuori, e sulle conseguenza di un tiro dalla bandierina, c'è l'accorcio … batte Somma per lo "gnomo" che con un "terra-aria" dagli 8 metri battezza Tabia manco fosse sulle rive del Giordano … 1 a 3. DiMuccio fa valere la fascia che porta al braccio, ma soprattutto fa valere il fattore "piede caldo" … ancora tiro terrificante dai 10 metri, ma questa volta a dirgli di no è l'incrocio dei pali, che se fosse in laterizio si sbriciolerebbe in un istante. La voglia di ridurre nuovamente le distanze regala praterie agli uomini di Don Calovi … prima ci vuole ancora San Marinelli (migliore in campo … la cripta per questo gli invierà uno scatolone di buoni pasto per una feste campestre dell'estate passata!!!, ndr) per mettere la museruola a S.Trunzo a tu per tu, e poi F.Vanin mette alto sulla traversa il lob sull'uscita di "mighty" … il match si chiude su un sinistro di Somma messo in angolo dai "pugni cromati" di Tabia … finisce 1 a 3. Premettiamo subito che abbiamo visto un bel match, carico di adrenalina e giocato alla pari nel primo tempo … pieno di mondo Bubesco nel secondo. Il C5BZ ha come attenuante il fatto che non aveva centrali di ruolo (fuori Gianotti per squalifica, e fuori Pici Corradini per affaticamento, ndr), e che aveva nel roster tre under (Kollman, Sacco e Zezza, tutti ampiamente giocanti, ndr), ma una campanella d'allarme è suonata … questo Bubi fa paura, se Gargamella non ci mette lo zampino, per il ruolo di leader regionale ci sono anche loro.

Salumi col fiatone, Bandito nr.13!!!

Nessun commento: