martedì 15 settembre 2009

L'intervista … con il BANDITO Episodio 38: Alessandro Povoli

(nella foto sopra, una versione "mistica" del presidente Povoli, pronto alla sua scommessa più grande)

Ci sono state nottate intere, in cui mi giravo e rigiravo nel letto come un involtino primavera cotto e stra cotto, e tutto perchè cercavo delle risposte dal presidente che ha segnato l'estate 2009 ... il presidente che dice senza mezza parole "I have a dream" ... a chi mi sto riferendo??? Giuro, che non gli togliero altro spazio ... il palco è suo, ed è assolutamente in parquet ...
Nome? Alessandro
Cognome? Povoli
D: Salumi a lei Presi … dopo i convenevoli, il LEI lo getto dalla finestra con tanto di sasso agganciato!!! Come vedi lo studio Banditesco è arredato in maniera "ultra minimalista" (pluripremiato dalla vecchia Accademia Reale di Musica di Stoccolma, ndr) … in realtà per fare un po' di pulizia pre intervista, ho lanciato tutto dalla finestra!!! Ma veniamo a noi … a voi … a essi … per la maggior parte dei predicatori infaticabili di questo sport, il Sig. Povoli è una meteorite atterrato di punto in bianco nel futsal regionale … ma si sbagliano … si perché il tuo approdo in questo sport risale agli inizi del 2000 con l'All Blue Team … qual è stata la scintilla che ha incendiato la tua passione per questo sport???
R: Era un giorno qualunque di una settimana a caso, entrando negli uffici dell'azienda municipalizzata di Riva del Garda (con l'intento di contestare le varie bollette gonfiate) vedo alla sinistra dell'ingresso, in postazione centralino (per capirci, nell'acquario arredato con scrivania rivestita di carte svolazzanti) il mitico Roberto Modena (Robertino - Roby - ecc) che mi guarda in silenzio come un labrador bastonato, dopo due interminabili minuti di mugulii mi sono avvicinato e lui senza cambiare espressione inclina la testa e mi dice: me det na mam per el calcio a zinque??? ... forse dopo l'urlo liberatorio e totalmente incontrollato del Roby (tanto che alcune persone presenti sono corse verso le scale con gli occhi terrorizzati) avrei dovuto intuire che la mia risposta, " passa in ufficio questa sera che qualcosa facciamo", mi stava portando verso un'avventura particolare.....
D: Questa palla che rimbalza stancamente, che significato ha nella sua vita quotidiana???
R: Una bella esperienza con la consapevolezza che non posso sbagliare, nel rispetto del gruppo che stà lavorando a questo progetto e nel rispetto anche, di tutti quelli che potranno essere al nostro fianco per il futuro, e nel dispetto di chi sta facendo gli scongiuri, vendendo l'anima al diavolo, nella speranza che tutto ritorni nei canoni di un tempo (calma piatta) ...
D: Adesso mi metto il magico elmetto da Stunt-man con tanto di stelle fiammeggianti e sparo a raffica … nel 2005/06 nasce ufficialmente il Povoli Team, ed ottiene subito un secondo posto (vince lo S.C. Judicaria al fotofinish, ndr) ...
R: Si possiamo saltare direttamente nel 2005, non senza precisare che gli anni precedenti sono serviti per predisporre materialmente, psicologicamente, strutturalmente ... lavorando con lucidità e impegno, sia in campo ma maggiormente su tutto quello che gira intorno alla società, arrivati ad un risultato di preparazione sufficiente si è deciso di partorire il Povoli Team
D: Nel 2006/07 promozione dalla D alla D-Eccellenza ...
R: Diciamo cosi, un successo importante, un riconoscimento dovuto che ha gratificato tutto il gruppo.
D: Nel 2007/08 promozione dalla D-Eccellenza alla C (con tanto di coppa Italia di categoria, ndr)
R: Erano i segnali che la macchina cominciava a funzionare
D: … nel 2008/09 dalla C alla B (ed ancora coppa Italia, ndr) …
R: Ecco questo periodo è stato il piu delicato, durante il campionato di C, precisamente nella fase finale, con la probabilità di poter vincere, tra le fila della dirigenza aleggiava un po' di preoccupazione (la piu dura era da imbottigliare) ... la macchinina stava per affacciarsi ad un circuito tra bolidi potenti, ma quello che probabilmente spaventava maggiormente era proprio il circuito.
D: Ed ora scoperchiamo gradualmente il vaso di pandora (ma anche un bel pandoro col prosecco potrebbe andare bene, ndr) … nella stagione 2009/10, diventi a tutti gli effetti presidente (sostituendo il grande Robertinho Modena, che diventa vice a tutti gli effetti, ndr) e la squadra con delle pennellate che hanno quasi dell'artistico contemporaneo, inizia a diventare un capolavoro senza precedenti … quali sono le aspettative reali per questa stagione???
R: Ho deciso di ricoprire la carica di presidente perche non potevo permettermi di mettere un carico eccessivo di responsabilità sulle spalle di Roby, lui è e sarà vicepresidente del Povoli Team ... sai, tutto diventa reale quando si manifesta concretamente, credo che la squadra a tutte le carte in regola per far bene, divertendo.
D: Le cose che abbiamo potuto vedere e che ci hanno lasciato sbalorditi come dei novelli diciottenni in un privè del "Selen Disco Osè", sono solo le fondamenta di un progetto che punta dritto all'olimpo???
R: Un progetto ambizioso perchè deve costruire: una prima squadra che vinca e porti il trentino in Italia con onore e nel contempo possa distribuire a cascata nel comparto trentino un beneficio a tutte le soc. di calcio a 5, condividendo anche allenamenti e partecipazioni ... verrà affiancato un service locale per raccogliere quel che serve, affiancando cosi sport, divertimento e aiuto ... si collaborerà con le scuole per organizzare degli avvenimenti con i giovani ed i giovanissimi, si comincerà a costruire un comparto provinciale dedicato al calcio 5, con la creazione di strumenti studiati, ove tutte le soc. potranno trarne dei benefici ... si faranno delle sorte di "gemellaggi" con le soc. italiane ed estere piu importanti, con la creazione di collaborazioni determinanti per il futuro del comparto nazionale ... abbiamo la nostra under 21 che si stà rafforzando, bisogna soprattutto sui giovani cambiare "politica" ... gli sforzi vanno unificati, creare opportunità e aprire le porte, poi c'e' tanto altro da fare.
D: Mentre quest'estate io perdevo un polmone provando a gonfiare un canotto a bocca, ed il resto dell'Italia era immersa nei vari mari che costeggiano la nostra penisola, tu e il grande "Bobo" avete dato vita, colpo dopo colpo (colpi da far invidia alla guerra civile americana, ndr) a una campagna acquisti senza precedenti per il panorama regionale … quasi da infarto … scanditi con una cadenza regolare/impressionante sono arrivati, Amoroso … Antonelli … Ranieri … Farinha … Marcio (solo per fare qualche nome, ndr) … quanto è difficile, dapprima intavolare contatti con società che non sanno neanche della nostra esistenza e poi provare a prelevare da loro giocatori???
R: Non credere sia difficile, anzi è molto semplice quando si hanno le idee chiare, e cosi è stato che l'ottanta per % delle nostre trattative, sono state fatte a Torbole ... ribadisco che bisogna avere sempre e comunque il controllo della situazione, allora tutto diventa facile.
D: Ma soprattutto, il calcio che conta, come vede la nostra povera regione???
R: Ho ricevuto molti complimenti dalle varie Soc. sparse per l' Italia, che vedono molto positivamente l'eventualità che possa nascere in Trentino una realtà che porti un valore aggiunto al comparto di settore ... ti confido che sono stato in parte gratificato da questo e in parte deluso, perchè questa sorpresa generale è il chiaro segnale che fino ad oggi non ci si aspettava niente dalla nostra regione, adesso bisogna costruire, in tre anni dobbiamo avere almeno tre squadre in B.
D: Ci credono alieni sbarcati da marte a bordo della mucca viola della Milka???
R: Non credo che pensino che siamo dei ridicoli alieni, anzi sanno benissimo delle potenzialità del nostro comparto regionale e che con il giusto passo potrà rendersi competitivo ad alti livelli anche in breve tempo ... vedremo se vi sarà quel salto di qualità organizzativa e di lucidità necessaria per compiere lo slancio.
D: Da bambino, andavo completamente fora de cabessa per le palline rimbalzine con cui sfasciavo lampadari e suppellettili … con la stessa tecnica rimbalzante, diversi giocatori sono arrivati a Besenello partendo dall'attenta mano rivana del DS … sto parlando di Santoni, Toborsky, Citraro, Carlos … possiamo parlare di semplici prestiti in amicizia da "bottiglion de rosso" e partita a briscola, o le due società sono legate da doppio/triplo/quadruplo filo conduttore con intenti e finalità comuni??? C'è un futuro che ancora non conosciamo …
R: Un futuro ci sarà di sicuro, non so se sarà il futuro che immagino io ... con il presidente HDI assicurazioni Zazzini, ho avuto sin dal primo incontro, in occasione dell'accordo per Under 21, un ottimo dialogo con una condivisione di progetto molto pura ... la Povoli Team sta collaborando a tutti gli effetti con HDI attivando dei propri giocatori nella rosa di serie C, come ogni sforzo si spera sia premiato con un buon risultato in campo, per il prossimo futuro si deciderà assieme.
D: Chissà quante mattine sei sceso da casa ancora assonnato, e ti sei sentito osservato … no, non preoccuparti non era un parente stretto di Charles Manson che ti voleva trasformare in uno spezzatino, erano gli occhi curiosi di tutte le società regionali made in futsal!!! Come pensi che vedano la tua avventura/innovazione gli altri team???
R: Sai, io sono un "neonato" e totalmente ignorante in materia, diciamo che mi appassiono nelle cose che faccio e cerco nel limite, di farle al meglio ... sicuramente il mio meglio sarà criticato o forse apprezzato, ma tutto sommato penso non sia recepito negativamente un progetto rivolto ai giovani e allo sport.
D: Ma soprattutto spiega loro, perché dovrebbero credere che il progetto Povoli sarà di buon auspicio per tutto il movimento!!!
R: Diciamo che non si vuole insegnare niente a nessuno, io credo che una nuova energia nel settore, possa portare un contributo all'intero comparto ... sono consapevole che questo mondo è prevalentemente costituito da appassionati che mettono il cuore dentro e fuori dal campo e da anni si sta lavorando per il calcio a 5 ... chiederei di essere esclusivamente come l'ennesimo appassionato, che crede in quello che, fino ad oggi è stato fatto e nel rispetto di quello, cerca di contribuire al meglio.
D: Dimenticavo … ma di questo non ti devi sorprendere, perché gli ultimi neuroni che avevo, li ho scambiati con una schedina del Super Enalotto … esiste una mosca bianca nella stagione che sta per decollare???
R: Si la mosca bianca esiste e al momento opportuno arriverà ...
D: Mi spiego meglio, c'è un giocatore/dirigente/accompagnatore, che avresti voluto nel tuo team e non sei riuscito a traghettare sulle sponde del lago per gustarsi un'ottimi grigliata di pesce???
R: Come hai potuto notare non ho nominato nessuno del passato e del presente, io ho avuto giocatori e dirigenti unici, come amicizia e serietà, che oggi vorrei fossero con me in questa avventura, ne sento la mancanza e auguro loro ogni bene ... ho dei giocatori e dirigenti del passato che hanno fatto la differenza e grazie a loro che adesso possiamo fare i fighetti in serie B ... ho i nuovi giocatori e dirigenti che ringrazio per la fiducia e la dedizione che stanno dimostrando, con questi amici sono certo faremmo faville ...

Mentre sto andando a chiedere un finanziamento in banca per poter offrire una bottiglia di Kristal del 1789 (anno della presa della Bastiglia, ndr) al presi (giustamente come garanzia offro la busta paga del nostro Bandito nr.12, ndr), considero che sono rimasto piacevolmente colpito dalla sua disponibilità e dalla sua concretezza ... solo il tempo ci dira se i suoi progetti sono fatti per resistere alle interperie ...

Salumi con spatola a stucco, Bandito nr.13!!!

1 commento:

Cecilia ha detto...

su radio101 ho sentito che degli scienziati sostengono che ora c è un modo scientifico per scoprire i falli!se uno cade in un certo modo si capisce...mah...ci credete voi?
stanno facendo il sondaggio voglio proprio sentire!!